LA DEA NUT

Nut è la dea egizia del cielo e della nascita. È figlia di Shu, dio dell’aria, e Tefnut, dea dell’umidità. È anche la madre di Iside, Osiride, Seth e Nefti. In quanto divinità del cielo, e' spesso rappresentata con il corpo proteso sulla terra e le mani e i piedi sui punti cardinali.

Geb, la terra, e Nut, il cielo erano in origine uniti ma a Shu, fu ordinato da Ra, di dividerli. Si formò così uno spazio tra cielo e terra. Nut, proprio in quella occasione, formò la volta celeste, sostenuta da Shu, che però fu costretto a conservare perennemente quella posizione. Originariamente fu la dea del cielo diurno, ma più tardi rappresentò il cielo in generale. Gli Egiziani ritenevano che Nut ingoiasse le stelle la mattina, e poi facesse nascere il sole. Durante il giorno, il sole avrebbe viaggiato attraverso il suo corpo, e la sera sarebbe stato anch’esso ingoiato così da permettere alle stelle di uscire fuori dal suo ventre. Per questo motivo era considerata una divinità legata alla resurrezione. Come tale si trova spesso raffigurata all’interno dei sarcofaghi.

Un'altra leggenda narra che Nut, sotto le sembianze di una mucca, ebbe l'onore e l'onere di far salire sul suo enorme dorso il dio Ra cioè il dio-sole. A causa dello sforzo immane profuso, Net fu aiutata da quattro dei aventi la funzione, in seguito divenuta perenne, di pilastri del mondo.
Sofia Ayla
 

Commenti

Post più popolari